Dal 15 novembre 2021 certificati digitali senza bolli scaricabili dal sito ANPR

Dal 15 novembre 2021 i cittadini italiani potranno scaricare i certificati anagrafici online in maniera autonoma e gratuita.
Il nuovo servizio Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) del Ministero dell’Interno permetterà di scaricare certificati per se stessi o per un componente della propria famiglia, direttamente dal computer senza bisogno di recarsi allo sportello.
È sufficiente digitare su un motore di ricerca “ANPR Ministero dell’Interno”, oppure collegarsi direttamente al link https://www.anpr.interno.it/entrare nella sezione “servizi al cittadino” e scegliere una delle modalità di accesso:

  • Accedi con SPID
  • Accedi con CIE (carta di identità elettronica)  
  • Accedi con CNS (carta nazionale dei servizi o Tessera sanitaria elettronica).

 Una volta entrati nell'area riservata, dopo aver scelto l'opzione Certificati online, bisogna indicare il soggetto per cui si fa la richiesta (personale o per un familiare, accedendo però con le credenziali dell’interessato); è possibile visionare l'anteprima del documento per controllare che i dati contenuti siano corretti, infine, il certificato può essere scaricato in formato pdf oppure ricevuto tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica digitato nel Profilo Utente.

I certificati scaricati in modo autonomo online sono esenti bollo e sono sempre completamente gratuiti.

Per i cittadini che decidono di recarsi allo sportello dei Comuni, sui certificati sarà applicata imposta di bollo da € 16,00 più i diritti di segreteria (0,52 centesimi).

 QUALI CERTIFICATI SI POSSONO SCARICARE?
1. Anagrafico di nascita
2. Anagrafico di matrimonio
3. di Cittadinanza  
4. di Esistenza in vita
5. di Residenza
6. di Residenza AIRE
7. di Stato civile
8. di Stato di famiglia
9. di Stato di famiglia e di stato civile
10. di Residenza in convivenza
11. di Stato di famiglia AIRE
12. di Stato di famiglia con rapporti di parentela
13. di Stato Libero
14. Anagrafico di Unione Civile
15. di Contratto di Convivenza

Potranno essere rilasciati anche in forma contestuale (ad esempio cittadinanza, esistenza in vita e residenza potranno essere richiesti in un unico certificato).

Data dell'articolo: 

17 Novembre 2021